Millennials, fra i più attivi utilizzatori di dispositivi mobile

I cosidetti “millennials”, cioè i nati tra la fine degli anni Settanta e la metà dei Novanta, sono tra i più attivi utilizzatori di smartphone. O forse è meglio dire “addicted”, dato che una buona parte di essi afferma di provare “ansia” in caso di prolungata astensione dall’uso. E le ricerche comportamentali in questo senso si susseguono mostrando risultati simili.

 

emarketer_millennials_Cloud_in_touch

Parlando di mercati ben monitorati come quello statunitense e britannico si scopre che i millennials passano almeno 2 ore al giorno sui loro device mobile. Tempo sottratto a media tradizionali quali TV, radio e – ormai – PC.

Le attività principali sono state interagire con i social network, utilizzare applicazioni mobile, navigare su internet e fare acquisti.

Azioni che – in modalità differenti – vengono sfruttate dal marketing per veicolare messaggi legati ai brand e per portare gli utenti all’acquisto. I dispositivi mobile, infatti, si prestano molto bene all’interazione/interconnesione fra i diversi canali: web, App, social.  Pezzi diversi di un’unica e avvolgente strategia.

 

E i dati spingono a rendere queste relazioni sempre più strette e organiche. Il 54% di coloro che hanno tra 18-34 anni preferisce accedere ai profili social dal proprio smartphone; il PC viene in seconda posizione, con il 38%.

Secondo un’indagine di comScore MobiLens, la maggioranza di coloro che hanno 18-24 anni (56%) è stata raggiunta da un annuncio pubblicitario mentre stava utilizzando il proprio telefono scorrendo i post in una pagina social. Molti di essi, poi, hanno interagito con l’ad cliccandoci sopra (26,7%). Questa interazione, per il 25,3% di essi, ha significato ricevere un coupon o un’offerta dal marchio o azienda cliccato.

Il legame dispositivo mobile, social network e applicazioni mobile – con queste ultime che fanno da collante fra i primi due – è sempre più rilevante  per la veicolazione di messaggi commerciali. Non è solo una questione di coinvolgimento, ma di modalità d’uso.

 

Per un approfondimento si veda: “UK Millennials and Mobile: The Key Device in a Digitally Dominated Life” (eMarketer.com)

Sorry, the comment form is closed at this time.

Related Posts